POR Campania F.E.S.R. 2014-2020 – Incentivo al 50% a fondo perduto per l’efficienza energetica

POR  F.E.S.R. Campania 2014-2020 – Incentivo al 50% a fondo perduto per l’efficienza energetica

Con D.D. n. 2 del 29-05-2017 la Regione Campania approva l’avviso pubblico per la concessione di contributi a favore delle PMI per la realizzazione di un piano di investimento aziendale di efficientamento energetico nell’ambito della disciplina afferente al POR  F.E.S.R. Campania 2014-2020, con un incentivo al 50% a fondo perduto.

La tipologia di azioni ammissibili a contributo, da realizzarsi in una o più delle sedi operative (fino a un massimo di 10 sedi) situate nel territorio della Regione Campania, sono:

Azione A – Realizzazione di una diagnosi energetica conforme ai requisiti previsti dall’Allegato 2 del Decreto Legislativo n. 102/2014;

Azione B – Realizzazione di almeno un intervento di efficientamento energetico con tempo di ritorno economico inferiore o uguale a quattro anni,
previsti dalla diagnosi energetica (come documento a sé stante oppure a corredo della certificazione ISO 50001);

Azione C – Adozione del sistema di gestione dell’energia (SGE) conforme alla norma ISO 50001.

Il Piano di investimento deve essere costituito obbligatoriamente almeno dalle Azioni A e B. L’azione C è facoltativa ma costituisce requisito di priorità.

Sono numerose le opportunità di investimento. E’ possibile intervenire sia su impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili che sul miglioramento dei processi produttivi (recuperi di cascami termici, acquisto di macchine e impianti più efficienti ecc.).

Grazie all’incentivo al 50% a fondo perduto è possibile ottenere un rientro dell’investimento in tempi inferiori ai 4 anni. Da sottolineare che la chiave del meccanismo di incentivazione è la Diagnosi Energetica, che rappresenta lo strumento attraverso il quale vanno individuati gli interventi di efficientamento più efficaci.

Un’opportunità imperdibile per migliorare l’efficienza della propria azienda e risparmiare sulle bollette.

 

Esempio

Case study
Impianto fotovoltaico caseificio

 

 

 

 

CONTATTACI SUBITO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *