Manutenzione predittiva

L’efficienza energetica e la manutenzione sono le due facce della stessa medaglia. Siamo certi, infatti, che non si possa parlare dell’una senza chiamare in causa l’altra. Oggi è cruciale per le aziende, in particolare per quelle che lavorano su domanda 24h al giorno, garantire la continuità della produzione e al tempo stesso contenere le perdite energetiche. Ciò si può ottenere solo mediante quella che viene chiamata “manutenzione predittiva o su condizione”. Essa consiste nell’effettuare misure periodiche di specifici parametri (temperatura, vibrazioni, alimentazione elettrica, lubrificante), relativi a componenti critici dell’impianto per i quali si vuole garantire la continuità di funzionamento, e utilizzare algoritmi matematici atti a prevedere variazioni parametriche che indicano la presenza di un guasto incipiente. In tal modo è possibile intervenire opportunamente, anche proteggendo parti e componenti costosi e non facilmente rimpiazzabili.

Alla base di tale approccio vi è la misura dei seguenti parametri:

  • temperatura;
  • vibrazioni;
  • alimentazione elettrica;
  • analisi olii lubrificanti.

Lo studio è in grado di supportare le aziende e gli installatori all’implementazione di tale programma, fornendo servizi di misurazione e rilevazione (termografia, analisi vibrazioni, power quality e analisi lubrificanti). La costruzione dei modelli matematici viene effettuata sulla base delle Norme UNI di riferimento ed in osservanza delle norme della Federal Energy Management Program FEMP, agenzia del Dipartimento di Energia degli Stati Uniti.

Gli studi della FEMP hanno dimostrato che l’implementazione di programmi di manutenzione predittiva consentono di abbattere del 50% i costi di manutenzione, e del 30% i costi dovuti a scarti di produzione e fermi impianto.

Per ulteriori approfondimenti e per una consulenza gratuita e senza impegno compila il form.